Ecommerce acquisiti online shopping natale

Shopping natalizio tra acquisti online e consigli

Il Covid ha modificato sensibilmente l’approccio verso l’e-commerce da parte dei consumatori e dei negozianti. In vista dello shopping natalizio è più che probabile assistere a un ulteriore cambiamento nei tempi e nei luoghi di acquisto dei regali.

Regali natalizi a portata di divano

Molte aziende a causa della pandemia hanno rivolto la loro attenzione a canali di vendita online, adattando i propri servizi alle richieste degli utenti. Tra marzo e aprile 2020 si conta infatti un incremento di circa 2,5 milioni di persone che hanno sperimentato per la prima volta l’e-commerce. Di questi il 64% ritiene oramai indispensabili per sé gli acquisti online.

 

Inoltre, le sempre più rigide restrizioni messe in campo per evitare il diffondersi della pandemia, possono ulteriormente favorire lo shopping natalizio online... un momento sempre più da vivere comodamente seduti sul proprio divano di casa.

 

Quando acquistare i regali di Natale?

C’è oggi un serio problema legato alla consegna puntuale degli acquisti online. In Italia le varie ordinanze sulla gestione dell’emergenza epidemiologica e l’aumento dei contagi, durante il primo lockdown e nei mesi successivi, sono stati elementi che hanno fortemente inciso sul ritardo nella consegna degli ordini.

Inutile negarlo, la grossa mole di acquisti online prevista per lo shopping natalizio può portare a un collasso del sistema logistico.
Diviene così fondamentale lo “shopping natalizio intelligente”. Anticipare il più possibile gli acquisti online dei propri regali per evitare il collasso del sistema e ricevere tutto per tempo.

Addio shopping natalizio nei negozi fisici? Il nostro consiglio

La situazione di incertezza creata dalla pandemia in atto è un fattore che incide sul comportamento di acquisto del consumatore.
Il codacons stima che molti acquisti, anche quelli che prima erano riservati al periodo dei saldi, verranno anticipati all'ultima settimana di novembre, favorendo quindi fenomeni come il Black Friday. Si prevede infatti che le vendite online del periodo pre-natalizio subiranno un incremento del 30% rispetto al 2019.

 

Questo perché capaci di consentire all’utente di:

  • provvedere allo shopping natalizio nonostante le limitazioni dovute ai vari lockdown;
  • evitare assembramenti nei negozi, limitando così anche i rischi di contagio.

 

Il nostro consiglio, per chiunque abbia un e-commerce, è quello di essere il più trasparente possibile con gli utenti online.

La mancanza di contatto diretto col prodotto/servizio patita dal consumatore finale deve essere sostituita da:

  • precise informazioni sulle sue caratteristiche;
  • recensioni di altri utenti che lo hanno già acquistato;
  • indicazioni chiare sulle condizioni di vendita, spedizione, sostituzione e recesso.

 

In questo modo l’utente potrà superare più facilmente l’ostacolo individuato nella mancanza di un’approccio fisico all’acquisto.